In laboratori specializzati nella manipolazione di tessuti come l’anatomia-patologica o istologia quotidianamente viene impiegata, la formaldeide nelle sue forme principali come formalina (soluzione acquosa di formaldeide) o paraformaldeide. Altamente tossica, mutagena e cancerogena questa molecola presenta rischi notevoli per la salute degli operatori che devono essere opportunamente protetti dal rischio di inalazione.  La semplice apertura dei contenitori dei campioni, l’erogazione della formalina per il riempimento degli stessi o la sezionatura dei campioni sono solo alcune delle tipiche operazioni che portano gli operatori in condizioni di possibile rischio da inalazione di vapori di formaldeide. La Gruppo Strola, con oltre 30 anni di esperienza nella costruzione di cappe chimiche, mette a disposizione degli utilizzatori soluzioni tecniche specifiche per il contenimento dei vapori di formaldeide e per la manipolazione di reperti anatomici fissati che possano comportare rischio per gli operatori.

Efficace captazione dei vapori

Le nostre cappe sono dotate di bordi perimetrali aerodinamici appositamente progettati e validati per consentire un ottimale contenimento, senza sacrificare confort ed ergonomia di utilizzo. Grazie alla presenza di un doppio fondale interno anche le molecole più pesanti possono essere trascinate efficacemente verso il plenum di aspirazione assicurando un’efficace captazione dei vapori direttamente all’origine. Infine, per garantire la massima efficacia di captazione la zona taglio è dotata di una propria ventilazione down-draft che le permette di captare localmente i vapori di formaldeide su di essa liberati.

Sistema di filtrazione ad alta efficienza

I filtri installati sulle nostre cappe sono realizzati con carboni attivi di prima qualità ed impregnati specificatamente per la ritenzione della formaldeide. La loro efficienza è stata dimostrata superiore al 99.5% (rif. BS7989:2001).  La presenza di un doppio stadio di filtrazione (1° prefiltrazione, 2° filtrazione principale) permette di separare le particelle ambientali che potrebbero occludere prematuramente i filtri principali. Infine, grazie all’utilizzo di una potente motorizzazione siamo in grado di fornire cappe a filtrazione che possano essere connesse direttamente in espulsione senza l’ausilio di dispendiosi motori ausiliari remoti.

Accessori dedicati

Le nostre cappe per la manipolazione di reperti sotto formalina possono essere configurate in base alle esigenze specifiche degli operatori installando accessori appositamente studiati come lavelli, zone taglio, sistemi di video ripresa, mensole porta campioni o sistemi di video ripresa. Il piano di lavoro può essere adattato alle esigenze degli operatori disponendo su di esso vasche, lavelli e rubinetteria in accordo a quelli che sono i desideri degli utilizzatori.

Il sistema di filtrazione utilizzato sulle cappe chimiche per la manipolazione di formaldeide è completamente adattabile alle esigenze di utilizzo ed è stato concepito per l’utilizzo con questa specifica sostanza. Esso è caratterizzato da un primo stadio di pre-filtrazione con filtri di classe M6 provvede a rimuovere il particolato ambientale, in cascata un gruppo filtrante principale a carboni attivi impregnati per la ritenzione specifica della formaldeide trattiene questa pericolosa molecola permettendo il reintegro totale dell’aria filtrata.

E’ inoltre possibile installare anche filtri secondari a carbone attivo così da estendere il range di utilizzo e la garanzia di contenimento anche da vapori di sostanze in fase liquida saltuariamente utilizzate. La modularità è resa possibile grazie all’uso di filtri assoluti e filtri a carbone attivo di spessori differenti (100mm, 60mm e 40mm) con tipologia di carbone differente in base alla tipologia di molecola da trattenere.

  • C100: specifici per solventi organici adatti ad usi generici (adatto per solventi quali alcool e xilolo)
  • C300: specifici per vapori di ammoniaca ed ammine
  • C400: specifici per vapori acidi
  • Filtri assoluti per polveri quali HEPA o ULPA

Un esempio di layout del sistema filtrante è fornito di seguito.

Utilizzo: 90% formalina + 10% solventi (alcool / xilolo)

Layout unità filtrante:

  • 1x filtro a carbone attivo impregnato C200/B1 specifico per formalina
  • 1x filtro a carbone attivo generico C100/B6
Le nostre soluzioni per la manipolazione della formaldeide
Serie-GS-ST

Cappe a ricircolo specifiche per la manipolazione di campioni tissutali fissati sotto formalina disponibili in quattro larghezze, 1000/1200/1500/1800. Fornite con speciale piano di lavoro personalizzato in base alle specifiche esigenze. Utilizzabili con o senza un collegamento di espulsione, ma con filtri a bordo macchina.

Serie-GS

Cappe a ricircolo ad elevate performance disponibili in quattro larghezze, 1000/1200/1500/1800 in versione da banco o Walk-in.
Grande disponibilità di accessori e personalizzazione dimensionale della macchina. Utilizzabili senza un collegamento di espulsione.

Serie-AP-BS

Armadi aspirati a filtrazione molecolare per lo stoccaggio di reperti anatomici sotto formalina disponibili in due larghezze 1000/1200mm.
Utilizzabili con o senza un collegamento di espulsione.

DFB

Tavoli aspirati per la manipolazione di reperti anatomici sotto formalina disponibili in due lunghezze e due versioni (con o senza lavello). Sono personalizzabili in termini dimensionali e dotati di propria motorizzazione e batteria filtrante a carboni attivi specifici per formaldeide. Utilizzabili con o senza collegamento di espulsione.

Serie-S

Cappe chimiche disponibili in quattro larghezze 1000/1200/1500/1800 funzionanti con collegamento ad un impianto di espulsione. Di tipo CAV (constant-air-volume) non necessitano di complessi sistemi di regolazione e sono caratterizzate da un’alta affidabilità e durabilità nel tempo.
Grande disponibilità di accessori e personalizzazione dimensionale della macchina.